�  Chi siamo
 �  Il Coordinamento delle Associazioni regionali di stampa per un sindacato di servizio
 �  Il consiglio direttivo
 �  Le sedi
 �  Assemblee
 �  Circolari
 �  Comunicati
 �  Convenzioni 2016
 �  Free lance e collaboratori, l'avv. Del Vecchio risponde alle domande più frequenti
 �  I gruppi
 �  I rapporti internazionali
 �  I soci
 �  Il Decennale
 �  Newsletter
 �  XXV CONGRESSO FNSI
 �  LETTERA CUTRO DOPO LE ELEZIONI INPGI
 Cerca nel sito  
           
  ASSOCIAZIONE     ATTIVITA'     AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE     FORMEDIA     PROFESSIONE     BIBLIOTECA  
         
Home Associazione Newsletter n. 44/2018 del 30/11/2018 Riforma dell'accesso alla professione, che mantiene al centro l'esame di idoneità e sarà basato sul possesso di una laurea almeno di primo livello. Una profonda revisione del percorso per l'iscrizione

Riforma dell'accesso alla professione, che mantiene al centro l'esame di idoneità e sarà basato sul possesso di una laurea almeno di primo livello. Una profonda revisione del percorso per l'iscrizione

In arrivo sgravi contributivi per chi assume giovani giornalisti. Al fine di estendere anche nel settore giornalistico le misure di incentivo all’occupazione introdotte per la generalita’ dei lavoratori con la legge di bilancio per il 2018, il Consiglio di Amministrazione dell’INPGI ha deciso di recepire nel proprio ordinamento interno gli sgravi contributivi previsti dalla Legge n. 205 del 2017.
Tale misura, in particolare, prevede l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro privati in relazione alle nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti con decorrenza dal 2018. L’ esonero contributivo e’ riconosciuto, per la durata massima di 36 mesi, nella misura del 50% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, nel limite massimo di un importo pari a 3 mila euro su base annua.
Il beneficio e’ riconosciuto in favore dei datori di lavoro che assumano
a tempo indeterminato lavoratori:
– di eta’ inferiore a 35 anni, a partire dal 1° gennaio 2018
– di eta’ inferiore a 30 anni, se l’assunzione viene effettuata nel 2019
Lo sgravio, nel rispetto del limite di eta’, spetta anche in caso di conversione a tempo indeterminato di un contratto a termine. Per beneficiare dell’esonero contributivo l’impresa non deve pero’ aver effettuato licenziamenti nei sei mesi precedenti all’assunzione e non licenziare, nei sei mesi successivi, il giovane, pena la revoca del beneficio. Infine, dato che gli oneri derivanti dalla riduzione del gettito contributivo conseguente al riconoscimento degli sgravi trovano copertura a carico del Bilancio dello Stato, l’INPGI potra’ ottenerne il rimborso. Le disposizioni varate dal Consiglio di amministrazione, naturalmente, troveranno attuazione solo successivamente all’approvazione della delibera da parte dei ministeri vigilanti. https://inpginotizie.it/




Associazione della Stampa di Basilicata � Via Mazzini, 23/E � 85100 Potenza � Tel/Fax +39 0971/411439 � e-mail: [email protected]
Powered by Memex.net